Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Costruzioni rurali

Oggetto:

Anno accademico 2007/2008

Codice dell'attività didattica
1139S
Docente
Gianfranco AIROLDI (Affidamento)
Corso di studi
[f001-c210/3] laurea spec. in agroecologia curr. agroingegneria gestionale del territorio
Anno
2° anno
Tipologia
C - Affine o integrativo
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
AGR/10 - costruzioni rurali e territorio agroforestale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Scopo del corso è quello di fornire allo studente i parametri fondamentali per il corretto dimensionamento dei manufatti utilizzati per l’allevamento, la protezione delle colture e per la trasformazione aziendale dei prodotti.
Oggetto:

Programma

Elementi di statica
Le reazioni vincolari, sistemi isostatici
I momenti di inerzia e moduli di resistenza
La resistenza dei corpi alle sollecitazioni interne
Lo studio delle travi inflesse
Lo stato di tensione per le sollecitazioni semplici
I materiali
Il legno – proprietà e tecniche di lavorazione
Le pietre naturali – rocce eruttive e sedimentarie
I laterizi – proprietà e tecniche di lavorazione
Le malte – leganti, malte, intonaci
Il calcestruzzo – inerti, acqua di impasto, additivi, dosaggio dei componenti e lavorazione del calcestruzzo, calcestruzzi speciali
I metalli, il vetro, le materie plastiche, i materiali isolanti.
Elementi costruttivi di un fabbricato
Le fondazioni – dirette e indirette
Le murature – pareti portanti e non portanti
I solai – in legno, in acciaio e laterizi, in cemento armato e laterizi, in cemento armato
Le coperture – struttura portante e copertura del tetto
Le pavimentazioni – interne ed esterne
I collegamenti verticali
Gli infissi – porte, finestre
La prefabbricazione – in cemento armato, in acciaio, in legno.
Le stalle per bovine da latte
Esigenze funzionali ed ambientali e criteri di scelta del sistema di stabulazione.
La stabulazione fissa delle bovine da latte. Il dimensionamento della posta, le modalità di alimentazione; la rimozione delle deiezioni; la mungitura meccanica.
La stabulazione libera delle bovine da latte. Scelta e dimensionamento della zona di alimentazione, della zona di riposo, della zona di esercizio. Scelta e dimensionamento della sala di mungitura, dei locali accessori e del sistema di rimozione e stoccaggio delle deiezioni.
Scelta e dimensionamento delle strutture per il ricovero dei vitelli e delle manze
Esempi di riconversione di stalle a stabulazione fissa in stalle a stabulazione libera.
Le stalle per le bovine da carne
Caratteristiche dell’allevamento, esigenze funzionali ed ambientali degli animali.
La stabulazione fissa, la stabulazione libera, l’alloggiamento dei vitelli, la distribuzione degli alimenti, la gestione delle deiezioni.
Le stalle per i vitelli a carne bianca
Caratteristiche dell’allevamento, esigenze funzionali ed ambientali degli animali
Le modalità di stabulazione, la distribuzione degli alimenti, la gestione delle deiezioni.
Le stalle per i bovini da ingrasso
Caratteristiche dell’allevamento, esigenze funzionali ed ambientali degli animali
La stabulazione su posta fissa. La stabulazione in recinti in edifici chiusi ed in edifici aperti. I sistemi di alimentazione, la gestione delle deiezioni.
Le stalle per i suini
Organizzazione e dimensionamento dell'allevamento di suini.
Reparto fecondazione: alloggiamento delle scrofe e dei verri.
Reparto gestazione: alloggiamento delle scrofe.
Sala parto: esigenze delle scrofe e dei suinetti.
Reparto rimonta e post-svezzamento: esigenze degli animali e modalità di stabulazione
Reparto ingrasso: esigenze degli animali e modalità di stabulazione.
La gestione degli allevamenti da riproduzione e a ciclo chiuso.
La distribuzione degli alimenti.
L’asportazione delle deiezioni dalle stalle e gestione dei reflui.
Le stalle per gli avicoli
Caratteristiche dell’allevamento, esigenze funzionali ed ambientali degli animali
Le attrezzature per la distribuzione degli alimenti e l’abbeverata.
L’allevamento delle galline ovaiole, dei pulcini e delle pollastre.
L’allevamento del pollo da carne.
La gestione delle deiezioni.
Il controllo ambientale negli edifici zootecnici
La trasmissione del calore
Le dispersioni termiche totali di un fabbricato
La qualità dell’aria e i parametri psicometrici
Le condizioni di benessere per l’uomo e per gli animali.
La ventilazione invernale ed estiva.
La ventilazione forzata e naturale.
Il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici zootecnici.
Il problema degli odori molesti, dei gas tossici e delle polveri negli allevamenti.
La prevenzione degli infortuni nell'azienda agro-zootecnica.
Strutture per lo stoccaggio dei materiali e il ricovero delle attrezzature
Lo stoccaggio dei foraggi e dei lettimi.
Lo stoccaggio degli insilati.
Lo stoccaggio e il trattamento dei reflui.
L’essiccazione e lo stoccaggio della granella dei cereali.
Il mangimificio aziendale.
Il ricovero e la manutenzione delle macchine e delle attrezzature agricole.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Roberto Chiumenti – Costruzioni Rurali – Edagricole – Edizioni Agricole della Calderini – Bologna (2000).
Elementi di Statica delle Costruzioni - Appunti del corso.


Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/09/2008 13:19
Non cliccare qui!