Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Entomologia forestale, ambientale e apidologia

Oggetto:

Anno accademico 2007/2008

Codice dell'attività didattica
1253S
Docente
Paola FERRAZZI (Affidamento)
Corso di studi
[f001-c204] laurea spec. in scienze forestali e ambientali - a grugliasco
Anno
2° anno
Tipologia
C - Affine o integrativo
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
AGR/11 - entomologia generale e applicata
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Acquisizione della conoscenza, a livello specialistico, delle problematiche entomologiche che coinvolgono le foreste, gli ambienti montani, le piantagioni di specie arboree da legno, il verde urbano e il legno in opera, comprendente anche le specie antagoniste e quelle che svolgono la funzione impollinatrice. Acquisizione dei significati degli insetti nella conservazione della biodiversità e della qualità del suolo e delle acque
Oggetto:

Programma

Gli ambienti montani ed eminentemente l’ambiente foresta come ecosistemi complessi, sedi di delicati ed essenziali equilibri sostenuti da una cospicua artropodofauna fonte di biodiversità.
Analisi, a livello specialistico, dei fitofagi, in particolare di specie nuove per l’Italia, che possono assumere ruoli rilevanti in foresta, nelle piantagioni di specie arboree da legno e nel verde urbano.
Approfondimenti sugli insetti dannosi ai manufatti lignei e mezzi di lotta.
Insetti utili in foresta e negli ambienti montani: predatori, parassitoidi. Acari di interesse forestale.
Insetti ed acari parassiti di avifauna e di teriofauna selvatica.
Insetti ed acari coinvolti nell’evoluzione dei suoli forestali e montani.
Entomofauna delle acque lotiche e lentiche.
Apidologia. Principi di morfologia, anatomia e biologia di Apis mellifera.
Ruoli e produzioni dell’ape domestica negli ambienti forestali e montani.
Insetti impollinatori. Biodiversità e ruoli degli apoidei.
Api e Apoidei come bioindicatori.
Esercitazioni (in aula: 5 ore)
Esame e riconoscimento di specie fitofaghe, di xilofagi, di entomofauna del suolo e delle acque e di apoidei. Esame di prodotti dell’alveare.
Esercitazioni (esterne: 15 ore)
Esame in campo, diagnosi di fitofagi e di problematiche che favoriscono i loro attacchi, valutazione sui possibili interventi in boschi di latifoglie e di conifere.
Esame e riconoscimento di insetti rilevanti nelle reti trofiche di ambienti montani e forestali (predatori, parassitoidi, impollinatori).
Visita in apiario

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Baccetti B., Barbagallo S., Sűss L., Tremblay E. – Manuale di Zoologia agraria. Delfino, Roma, 2000.
Campaioli S., Ghetti P. F. , Minelli A., Ruffo S.,1994, 2001 - Manuale per il riconoscimento dei Macroinvertebrati delle acque dolci italiane – Vol. I e II, Provincia Autonoma di Trento.
Chinery M. – Guida degli insetti d’Europa. Muzzio ed., Padova.
Coineau Y. Cléva R., du Chatelet G., 1997. – Ces animaux minuscules qui nous entourent. – Delachaux et Niestle’.
Gullan P. J., Cranston P. S. 2006 – Lineamenti di Entomologia. Zanichelli, Bologna, pp. 514.
Liotta G., 2003 – Gli insetti e i danni del legno. Nardini Editore, Firenze.
McGavin G. C., 2000 – Insetti, ragni e altri artropodi terrestri. - Fabbri Editori, Milano, pp. 255.
Masutti L., Zangheri S., 2001– Entomologia generale e applicata. CEDAM, Padova,.
Pollini A., 2002 – Manuale di Entomologia applicata, Edagricole, Bologna,.
Tremblay E. – Entomologia applicata, vol. I-II-III. Liguori, Napoli.


Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/06/2010 09:01
Non cliccare qui!