Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Applicazioni di analisi sensoriale I

Oggetto:

Anno accademico 2011/2012

Codice dell'attività didattica
AGR0295
Docente
Prof. Giuseppe ZEPPA (Affidamento interno)
Corso di studi
[f001-c702] L - Viticoltura ed enologia
[f001-c703] L - Tecnologie alimentari
Anno
1° anno
Tipologia
F - Altre attività
Crediti/Valenza
2
SSD dell'attività didattica
AGR/15 - scienze e tecnologie alimentari
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso ha lo scopo di far conoscere agli studenti le basi teoriche dell'analisi sensoriale e tutti gli elemnti che concorrono alla sua effettuazione. Si tratta di un corso di tipo teorico che si svolge completamente in aula e che trova nel Laboratorio di Analisi sensoriali II il suo naturale completamento.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente dovrà conoscere la fiologia dei sensi nonchè tutti gli elemnti che concorrono alla esecuzione di un test sensoriale e di un test sul consumatore

Oggetto:

Programma

Analisi sensoriale ed assaggio: differenze e similitudini. La struttura per l'assaggio: la sala, le cabine, i contenitori. Il trattamento del campione. Cenni di fisiologia dei sensi. L'udito. La vista. L'olfatto. Il gusto. Il tatto. La sensazione e la percezione. L'immagine sensoriale. La selezione e la formazione degli assaggiatori. I test del consumatore: la scelta dei consumatori, la definizione dei luoghi di assaggio. I test di assaggio: i test discriminanti qualitativi, i test discriminanti quali-quantitativi, i test descrittivi. La preparazione dei test, l'esecuzione dei test, l'elaborazione dei risultati.

    

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

J.R. Piggott. “Statistical procedures in food research”. Ed. Elsevier Applied Science, Londra, 1986;

S. Porretta. “L’analisi sensoriale”. ED. Tecniche Nuove, Milano, 1992; S. Porretta. “Analisi sensoriale & Consumer Science”. Ed Chiriotti, Pinerolo (TO), 2000;

SSHA - ISHA. “Evaluation sensorielle. Manuel méthodologique”. ED. Tec & Doc Lavoisier, Parigi, 1990;

M. Ubigli. “I profili del vino. Introduzione all’analisi sensoriale”. ED. Edagricole, Bologna, 1998.

E. Pagliarini. “Valutazione sensoriale”. Ed. Hoepli, Milano, 2002

E' fortemente cosigliato l'utilizzo delle dispese fornite dal docente. 



Oggetto:

Note

Lezioni frontali per 20 ore. Modalità di esame: l’esame è costituita da una prova scritta con domande aperte al termine del corso

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 17/07/2012 09:52
Non cliccare qui!