Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Filiera post-raccolta dei prodotti frutticoli

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Codice dell'attività didattica
1209S
Docente
Prof. Roberto BOTTA (Affidamento)
Corso di studi
[f001-c210/5] laurea spec. in agroecologia curr. sistemi frutticoli e qualità
Anno
2° anno
Tipologia
B - Caratterizzante
Crediti/Valenza
5
SSD dell'attività didattica
AGR/03 - arboricoltura generale e coltivazioni arboree
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Fornire allo studente le conoscenze e le competenze necessarie per gestire il post raccolta delle principali specie da frutto.
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente acquisisce conoscenze sulle tecniche di gestione del post-raccolta in funzione delle caratteristiche chimico-fisiche dei frutti, della loro fisiologia di maturazione e della destinazione del prodotto.
Oggetto:

Programma

La frutta nel mercato globale. Importanza economica del settore. Principale normativa che riguarda la frutta: impiego del gas etilene; norme di qualità per i prodotti destinati al consumo fresco.

Concetto di qualità nella filiera frutticola. Composizione chimica dei frutti e cambiamenti che si verificano durante la maturazione (respirazione, struttura, colore, composizione chimica, caratteristiche organolettiche). Ruolo dell’etilene e controllo genetico della maturazione. Possibilità di controllo della sintesi dell’etilene e dei processi di maturazione.

Fattori di pre- e post-raccolta che influenzano la qualità dei frutti. Scelta dell’epoca e delle modalità di raccolta in base agli indici di maturazione.

Filiera frutta fresca: campionatura e controlli di qualità (indici di qualità; metodi strumentali, sistemi semi automatici, valutazione sensoriale); condizionamento; metodi di selezione (calibratura, selezionatrici ottiche, prospettive di impiego di NIRS, NMR); pre-refrigerazione; trattamenti particolari (estetici, per la prevenzione di patogeni e fisiopatie); conservazione; imballaggio; trasporto.

Filiera frutta secca: preparazione per il mercato dei frutti in guscio o lavorazione per l’industria (pre-calibratura, sgusciatura, selezione, calibratura, conservazione, trasporto); produzione di semilavorati.  Prodotti di IV gamma.

Mantenimento della qualità mediante le tecniche di conservazione e la gestione della catena del freddo: controllo della temperatura; modificazione dell’atmosfera (AC, ULO); mantenimento dell’UR; rimozione dell’etilene. Caratteristiche delle celle di conservazione ed accorgimenti tecnici idonei a garantirne la funzionalità. Apparecchiature per la messa a regime delle celle.

Principali alterazioni fisiologiche durante il post-raccolta.  

Esercitazioni:

Visite a cooperative e stabilimenti privati di lavorazione della frutta. Riconoscimento alterazioni su frutti. Analisi chimico-fisiche e sesnoriali per la valutazione della qualità dei frutti

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Anelli G. Mencarelli F. – 1990 - Conservazione degli ortofrutticoli – REDA
Seymour B., Taylor J.E., Tucker G.A. – 1993 – Biochemistry of fruit ripening. Chapman and Hall, UK
Beni C. Iannicelli V., Di Dio C. – 2001 – Il condizionamento dei prodotti ortofrutticoli. Calderini Edagricole.
Kader A.(editor). 2002. Postharvest Technology of Horticultural Crops. University of California ANR . Pub. n. 3311. Terza edizione.Knee M. –2002 – Fruit quality and its biological basis. CRC Press. USA
Kays J.K., Paull R.E. – 2004 – Postharvest biology. Exon Press. USA


Oggetto:

Note

Corso di 50 ore ripatite in 32 ore di lezione e 18 di esercitazioni.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 31/07/2009 08:04
Location: https://www.san.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!