Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Assestamento forestale e pianificazione antincendi

Oggetto:

Anno accademico 2011/2012

Codice dell'attività didattica
AGR0366
Docente
Giovanni BOVIO (Affidamento interno)
Corso di studi
[f001-c504] LM - Scienze forestali e ambientali
Anno
1° anno
Tipologia
B - Caratterizzante
Crediti/Valenza
8
SSD dell'attività didattica
AGR/05 - assestamento forestale e selvicoltura
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Raggiungere la competenza per realizzare i piani di assestamento e la pianificazione antincendi boschivi.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Comprendere le finalità dell’assestamento forestale.

Applicare e collegare i criteri pianificatori assestamentali e antincendio in un contesto di area vasta

Oggetto:

Programma

Aspetti istituzionali e caratteri dell’assestamento forestale, sue funzioni e utilità. Stato reale del bosco. Compartimentazione assestamentale. La compresa, la particella, la presa. Provvigione e incremento. Nuovi obiettivi assestamentali. Stato ideale dei boschi coetanei. Tavole alsometriche: finalità e applicazione. Incremento medio di maturità. Stato ideale dei boschi disetanei. Normalità del ceduo composto. Normalizzazione cronologica della conversione dei cedui. Ripresa e sua determinazione. Metodi planimetrici. Metodi provvigionali. Metodi colturali. Metodi combinati. Piano dei tagli e piano delle migliorie.

Impostazione concettuale ed evoluzioni della pianificazione assestamentale. Influenza sulla pianificazione forestale delle politiche esterne ai tradizionali confini del settore. Gestione forestale sostenibile. Livelli di pianificazione forestale e loro rapporti reciproci. Pianificazione assestamentale aziendale. Struttura del piano di assestamento aziendale. Pianificazione forestale di area vasta. Piani forestali territoriali. Funzione multipla e approfondimenti relativi a esigenze produttive, paesaggistiche, ricreative.

Impostazione concettuale della pianificazione antincendi boschivi. Caratteri ed esigenze della pianificazione in applicazione della L. 353/2000. Pianificazione antincendi boschivi di area vasta. Analisi del rischio. Struttura del piano antincendi. Piani antincendi delle aree protette. Apporti tra pianificazione assestamentale e pianificazione antincendi.

Si prevedono apposite esercitazioni in aree forestali.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testi base consigliati :

  • BAGNARESI U., BERNETTI G., CANTIANI M., HELLRIGL B., 1986 - Nuove metodologie nell'elaborazione dei piani di assestamento dei boschi. ISEA. Bologna.
  • CIANCIO O. (a cura di), 1996 - Il bosco e l’uomo. Accademia Italiana di Scienze Forestali. Firenze.
  • CIANCIO O., NOCENTINI S., 2004 - Il bosco ceduo. Selvicoltura, Assestamento, Gestione. Accademia Italiana di Scienze Forestali. Firenze.
  • CHANDLER G., CHENEY P., THOMAS P., TRABAUD L., WILLIAMS D. - 1983 - Fire in forestry. Vol 1, Vol. 2. John Wiley & Sons. NewYork.
  • VELEZ R., 2000 – La defensa contra incendios forestales. Fundamentos y experiencias. Mc Graw Hill.

 Per approfondimenti:

  • ONF,1996 - Manuale di assestamento. Traduzione di G. Bovio e O. la Marca.Editore Bosco e Ambiente. Frontone (Ps).
  • JONSON E., MIYANISCHI K., 2001 – Forest fires behavior and ecological effects. Academic Press.
  • MADRIGAL COLLAZO A., 1995 – Ordenacion de montes arbolados. ICONA. Madrid.
  • PYNE J., ANDREWS P., 1996 - Introduction to Wildland Fire, 2nd EditionEditor: Jonh Wiley & Sons.


Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 17/07/2012 09:52
Non cliccare qui!