Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Colture erbacee

Oggetto:

Anno accademico 2010/2011

Codice dell'attività didattica
1141S
Docente
Prof. Amedeo REYNERI (Affidamento)
Insegnamento integrato
Crediti/Valenza
3
SSD dell'attività didattica
AGR/02 - agronomia e coltivazioni erbacee
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

In corso si pone come obiettivo principale quello di fornire allo studente la conoscenze sui rapporti tra la produzione primaria e la sua trasformazione in prodotto alimentare. Nell'ambito di questo modulo sono trattati i fattori genetici, colturali e operativi che influenzano l'impiego e il valore d'uso delle colture cerealicole e oleo-proteaginose. In particolare sono esaminate in dettaglio alcune filiere, prese ad esempio delle complesse relazioni tra i processi produttivi e quelli di trasformazione, con particolare attenzione per la qualità tecnologica e sanitaria.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente al termine del corso deve aver acquisito le conoscenze per valutare la materia prima, sia essa da cereale sia da oleo-proteaginosa; inoltre deve essere i grado di individuare le caratteristiche qualitative richieste in relazione all'impiego e quindi del valore d'uso dei diversi prodotti.

Oggetto:

Programma

 

Introduzione al corso: obiettivi, relazioni con altri corsi, organizzazione del corso e dell’esame, libri di testo.

Le Commodities agricole: rilevanza, mercati, caratteri delle filiere, evoluzione recente  

Approccio di filiera: aspetti delle filiere delle grandi colture, organizzazione, mercati, trasformazione, concetto di qualità

Filiera mais: presentazione del settore in Italia ed Europa, rilevanza territoriale, rilevanza ambientale, produzioni, scelte colturali e politica comunitaria. Prodotti, sottoprodotti, qualità,  struttura delle filiere.  

Caso di studio: controllo e gestione delle micotossine definizioni, aspetti normativi e tossicologici. Controllo delle tossine lungo la filiera. Controlli di filiera e regolamenti HACCP 

Filiera degli oli vegetali: il settore in Italia ed Europa, rilevanza territoriale e ambientale, produzioni, scelte colturali e mercati. Prodotti, sottoprodotti, qualità,  struttura delle filiere.

Caso di studio: Frumento duro e qualità.  La pasta: qualità e materia prima. Evoluzione della qualità del frumento e dei sistemi colturali ad esso legati. Soluzioni e prospettive

Coesistenza tra filiere OGM e convenzionali: il problema del flusso genico e delle contaminazioni, le esigenze del mercato alimentare e zootecnico. Normative e piani di coesistenza.

Caso di studio: produzione di proteine vegetali OGM free: bilancio delle proteine vegetali in UE. Reperimento di soia non GM o sua sostituzione

Come impostare una filiera di qualità: impostazione, controllo e verifica

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testi AA.VV. Il grano. Collana Coltura & Coltura, ed. Art Servizi Editoriali, Bologna. AA.VV. Il mais. Collana Coltura & Coltura, ed. Art Servizi Editoriali, Bologna. Letture:  FAO: The state of food insecurity, 2008 (www.fao.org) FAO 2008. Climate Change: implications for food safety (www.fao.org) MIPAAF. Piano Cerealicolo Nazionale INEA: Rapporto sull’agricoltura italiana (www.ismea.it) Fonti statistiche: www.fao.org/corp/statistics/en/ www.inea.it/pubbl/itaco.cfm www.USDA.org



Oggetto:

Note

Ogni anno diverse specifiche filiere sono approfondite e così differenti temi trasversali a più filiere sono esaminati con particolare attenzione a quelli di maggiore attualità e ricaduta operativa.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 06/09/2011 10:11
Non cliccare qui!