Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Applicazioni di analisi sensoriale I (Anno Accademico 2014/2015)

Oggetto:

APPLIED SENSORY ANALYSIS 1

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
AGR0295
Docente
Prof. Giuseppe ZEPPA (Affidamento interno)
Corso di studi
[f001-c702] L - Viticoltura ed enologia
[f001-c703] L - Tecnologie alimentari
Anno
1° anno
Tipologia
F - Altre attività
Crediti/Valenza
2
SSD dell'attività didattica
AGR/15 - scienze e tecnologie alimentari
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Nessuno / None
Propedeutico a
Analisi Sensoriale II
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso ha lo scopo di far conoscere agli studenti le basi teoriche dell'analisi sensoriale e tutti gli elementi che concorrono alla sua effettuazione. Si tratta di un corso di tipo teorico che si svolge completamente in aula e che trova nel Laboratorio di Analisi sensoriali II il suo naturale completamento.

 

The course aims to introduce students with the theoretical bases of sensory and all items that contribute to its execution. It is a theoretic course which takes place entirely in the classroom and that is in the Laboratory of Sensory Analysis Lab II its natural complement.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente dovrà conoscere la fisiologia dei sensi nonchè tutti gli elementi che concorrono alla esecuzione di un test sensoriale e di un test sul consumatore

 

The student will learn the physiology of the senses as well as all the elements that contribute to the execution of a sensory test and a consumer test 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Verranno effettuate delle verifiche orali in classe durante le lezioni

 

Oral test during lessons

Scritto

Oggetto:

Programma

Sulla base di quanto previsto nella scheda SUA-TAL (Quadro A4.b) il programma del corso si sviluppa nell'ambito della qualità e sicurezza. Gli argomenti trattati sono:

L'analisi sensoriale e l'assaggio: differenze e similitudini. La struttura per l'assaggio: la sala, le cabine, i contenitori. Il trattamento del campione. Cenni di fisiologia dei sensi. L'udito. La vista. L'olfatto. Il gusto. Il tatto. La sensazione e la percezione. L'immagine sensoriale. La selezione e la formazione degli assaggiatori. I test del consumatore: la scelta dei consumatori, la definizione dei luoghi di assaggio. I test di assaggio: i test discriminanti qualitativi, i test discriminanti quali-quantitativi, i test descrittivi. La preparazione dei test, l'esecuzione dei test, l'elaborazione dei risultati.

 

According to SUA-TAL (Quadro A4.b)  the course work in the "Quality and safety" field. Particularly the capters are:

Sensory analysis and sampling: differences and similarities. The structure for the tasting: the room, cabins, containers. The treatment of the sample. The physiology of the senses. Hearing. Sight. Smell. Taste. Touch. The sensation and perception. The sensory image. The selection and training of assessors. The tests of the consumer: consumer choice, the definition of places of taste. The taste test: tests discriminating quality, the discriminatory tests and quantitative, descriptive tests. Test preparation, test execution, processing of the results.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

J.R. Piggott. “Statistical procedures in food research”. Ed. Elsevier Applied Science, Londra, 1986;

S. Porretta. “L’analisi sensoriale”. ED. Tecniche Nuove, Milano, 1992; S. Porretta. “Analisi sensoriale & Consumer Science”. Ed Chiriotti, Pinerolo (TO), 2000;

SSHA - ISHA. “Evaluation sensorielle. Manuel méthodologique”. ED. Tec & Doc Lavoisier, Parigi, 1990;

M. Ubigli. “I profili del vino. Introduzione all’analisi sensoriale”. ED. Edagricole, Bologna, 1998.

E. Pagliarini. “Valutazione sensoriale”. Ed. Hoepli, Milano, 2002

E' fortemente cosigliato l'utilizzo delle dispese fornite dal docente. 

 

J.R. Piggott. “Statistical procedures in food research”. Ed. Elsevier Applied Science, Londra, 1986;

S. Porretta. “L’analisi sensoriale”. ED. Tecniche Nuove, Milano, 1992; S. Porretta. “Analisi sensoriale & Consumer Science”. Ed Chiriotti, Pinerolo (TO), 2000;

SSHA - ISHA. “Evaluation sensorielle. Manuel méthodologique”. ED. Tec & Doc Lavoisier, Parigi, 1990;

M. Ubigli. “I profili del vino. Introduzione all’analisi sensoriale”. ED. Edagricole, Bologna, 1998.

E. Pagliarini. “Valutazione sensoriale”. Ed. Hoepli, Milano, 2002

 

It is lso necessary to use slides furnished by professor.



Oggetto:

Note

Lezioni frontali per 20 ore. Modalità di esame: l’esame è costituita da una prova scritta con domande aperte al termine del corso

 

Lectures 20 hours. Examination: The examination consists of a written exam with open questions at the end of the course

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 24/03/2015 16:48
Location: https://www.san.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!